Gadgets

Come prendersi cura dell’iPhone5 con la manutenzione fai da te

Diversi video sul web dimostrano come poter smontare un iPhone 5, come cambiare la scheda sim con l’aiuto di una graffetta, ben pochi però vi spiegano invece come fare se volete fare da soli la manutenzione del vostro telefonino.


Partendo da quella che è la batteria e cioè nello specifico quelli che sono gli accorgimenti utili affinchè non si usuri troppo velocemente e con facilità, possiamo innanzitutto dire che la batteria dell’iPhone, come quella di ogni smartphone, non andrebbe fatta scaricare completamente prima della ricarica. Se quindi eravate abituati ai vecchi telefonini che anche dopo essersi spenti garantivano un minimo di ricarica in più, evitate di farlo con l’iPhone perché questo non fa che danneggiare le batterie. Già durano abbastanza poco, se poi le usate senza cura, dureranno anche meno.

2012-iphone5-gallery1-zoom

A lungo andare le celle si deterioreranno, ma questo è un fattore – il fattore tempo ed usura – che purtroppo non possiamo limitare o arginare. Evitate di appesantire troppo la memoria: un iPhone con poca memoria ha difficoltà a fare girare i programmi, quindi vi capiterà che se per esempio avete scaricato troppe applicazioni o troppi documenti, il telefono si bloccherà e si impallerà. Meglio evitare questo spiacevole danno, perché alla lunga potrà danneggiare la memoria o peggio tutte le componenti che permettono di funzionare correttamente.

Più che proporvi  un software per poter fare un po’ di “pulizia”, consigliamo quindi di controllare tutte le app collegate ad iCloud: dissociandone alcune, potrete facilmente ricavare qualche GB in più senza alcun problema. Potrete anche ovviare a questo problema cancellando cache e cronologia dei browser oltre che i dati raccolti da iCloud che non vi servono. L’iPhone deve si, essere un contenitore che vi permetta di avere tutto a disposizione quando più vi è utile, ma non trasformatelo in un cestino in cui inserire anche il superfluo.

 foto: apple.hdblog.it

Per i graffi sullo schermo, invece, che sono una delle problematiche più comuni a tutti gli utilizzatori, cercate di avere sempre con voi una pellicola che possa aiutarvi a superare il problema. Il telefono, come sappiamo, è uno dei più delicati ed il suo schermo in vetro potrebbe danneggiarsi facilmente, cosa che insomma, visti i costi, non vi auguriamo di certo. Cambiare lo schermo, talvolta può costare quasi duecento euro, una bella cifra!

Quindi acquistate una cover che sia capace di contenere anche i rischi di cadute e che “pari il colpo” quando e se sia necessario. In molti, hanno scelto di utilizzare la tipica calzetta: noi la sconsigliamo perché non attutisce le cadute. Andate quindi più sulle custodie rigide che anche se ingrassano il vostro telefonino, lo preservano da eventuali rischi che non vorreste correre. Detto questo, prestate attenzione al vostro telefono ed evitate di tenerlo nelle tasche dei pantaloni. D’altronde l’avete pur sempre pagato fior di quattrini, non sia mai che si rompa e dobbiate correre ai ripari!


Related Articles

Back to top button
Close
Close