Gadgets

Arrivano gli scanner di impronte digitali sui futuri prodotti Apple

Una cosa che fino a non molti anni fa avveniva solamente nei film di fantascienza, fra poco potrebbe diventare cosa di tutti i giorni. Sta già facendo rumore la notizia che i prossimi dispositivi mobili della società di Cupertino, fra cui anche l’attesissimo iPhone 5s, su cui sono puntati tutti i riflettori, ed anche il famoso iWatch, avranno con estrema probabilità una nuovissima feature, di cui si sentiva parlare da ormai un po’ di tempo. Di cosa si tratta?


Niente di meno che uno scanner di impronte digitali. Durante un tour tenutosi in Taiwan e Cina, l’analista Brian White, appartenente alla società Topeka Capital Markets, rivela che il dispositivo tecnologico per la rilevazione delle impronte digitali verrà certamente incluso nei prossimi modelli di casa Apple, e quindi anche nelle due prossime attesissime new entry. Ma per quale motivo si vuole installare un dispositivo del genere in un prodotto di così larga diffusione?

Impronte digitali
Foto: theapplelounge.com

Per “motivi di sicurezza essenziali” afferma Brian White. Grazie a questa nuova tecnologia si apriranno infatti per Apple  nuove opportunità, fra le quali anche la possibilità di poter abilitare, direttamente dal device , pagamenti tramite carta di credito. Secondo White, questa caratteristica basterebbe, già di per sé, a rendere più desiderabile il nuovo 5S rispetto all’attuale iPhone 5. Ma non solo di iPhone si parla, bensì di tutti i futuri dispositivi che la Apple lancerà sul mercato, a partire dall’altrettanto atteso iWatch.

La notizia sarebbe infatti confermata dallo stesso White, il quale afferma di aver visto di persona delle “tracce” nella catena di fornitura, durante il suo viaggio. E ne abbiamo conferma anche dal fatto che la Apple ha acquistato lo scorso anno, per 356 milioni di dollari, la AuthenTec, una società specializzata nel produrre scanner di impronte digitali.

La AuthenTec ha già realizzato, per conto della casa di Cupertino, un dispositivo chiamato “SmartSensor”, il quale potrebbe essere posto sotto il tasto home dei nuovi apparecchi. Cosa ne pensate, ritenete utile questa nuova soluzione o invece la trovate solo un superfluo “orpello”? Fateci sapere i vostri pareri!


Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close