App

App per parlare gratis con iPhone: Viber, il nuovo Skype

Dopo avervi presentato qualche tempo fa le migliori applicazioni per poter chiamare e inviare messaggi gratuitamente ai nostri contatti su iPhone, oggi vi suggeriamo una nuova app che rischia di mettere in serio pericolo l’egemonia di Skype.

Stiamo parlando di Viber, un’applicazione che ormai sta spopolando in tutto il mondo tra gli utenti iPhone e che ci consente appunto di telefonare gratis. Pensate che dopo soli tre giorni dalla sua uscita su App Store Viber è entrata prepotentemente tra le applicazioni “best seller”. Semplicissima da installare ed estremamente intuitiva e facile nel suo funzionamento, Viber esegue al primo utilizzo una scansione completa della propria rubrica telefonica, individuando in automatico quale dei nostri contatti ha già installato l’applicazione. In questo modo, potremo subito e con un semplice tocco chiamare i nostri amici a costo zero, per mezzo di una qualsiasi rete attiva Wi-Fi o 3G, tramite protocollo VolP.

viber

Dato che tutto ciò era già possibile con Skype, vi chiederete, perché allora utilizzare Viber? Innanzitutto perché ci ha subito stupito per la sua semplicità di utilizzo: non abbiamo infatti bisogno di creare alcuna categoria o cerchia di contatti, o compilare alcun modulo per la registrazione. E non vi è nessun tipo di “furbizia” o tranello nascosto. L’unica cosa che l’applicazione ci chiede è di mantenere attive le notifiche push del nostro iPhone – senza le quali Viber non potrebbe ricevere gli avvisi di chiamata in entrata – e inserire al primo accesso – e solo al primo – il codice di attivazione che ci viene inviato automaticamente via sms.

Viber

Categoria - App

Tra le tante utilissime funzioni che Viber offre vi è anche la segreteria telefonica: nel caso in cui il nostro iPhone fosse spento o ci trovassimo in un luogo senza campo, l’applicazione ci segnalerebbe tutte le eventuali chiamate perse, che dunque potremmo in seguito richiamare gratuitamente. La qualità del suono durante la chiamata è davvero ottima – a differenza dei problemi di qualità di audio e video che spesso sono stati riscontrati con Skype – e ci sembrerà di fare una vera e proprio telefonata, sia che si chiami in Italia che all’estero.

Viber ci permette di chiamare in vivavoce, mettere le telefonate in attesa e attivare l’opzione “mute”, e pare che nella prossima versione per iPhone sia prevista l’integrazione di un servizio di messaggistica istantanea e di geolocalizzazione.

In questo modo avremo a disposizione un’app ancora più completa e soprattutto che non ci sommerge di pubblicità durante il suo utilizzo.

Al momento solo gli utenti che posseggono un iPhone o iPad possono godere dei suoi vantaggi, ma è imminente l’arrivo sul mercato anche per dispositivi Android, Symbian e BlackBerry. In ogni caso, vi consigliamo fortemente di scaricarla prima che venga trovato il modo di bloccarla – o venga “per puro caso” acquistata e fatta sparire, magari proprio da Skype, che di recente ha acquisito Instagram – e la “pacchia” finisca. Magari approfittiamone per chiamare tutti i nostri amici che hanno lasciato l’Italia e sono andati a vivere lontano, o comunque non “a portata di chiamate economiche”; per quanto si possa ormai rimanere in contatto quotidianamente con tutti grazie ai social network, condividendo foto e altri contenuti, o tramite e-mail, poter sentire la voce – e bene – dei nostri amici è senza dubbio un modo per sentirli vicini in maniera molto meno fredda, automatizzata e in un certo senso distaccata rispetto agli altri metodi.


Tags
Back to top button
Close
Close