App

Anyplay o Spotify : Quale app conviene di più ?

Sono ormai svariate le applicazioni che permettono di poter ascoltare in mobilità brani musicali in streaming. Ve ne  sono a pagamento, come la conosciutissima Spotify, o anche Rdio, o di gratuite, che però ovviamente mostrano delle lacune rispetto alle versioni che richiedono l’abbonamento. Di queste ultime vorrei soffermarmi su Anyplay, che si rivela senz’ombra di dubbio una buonissima alternativa a Spotify.

Quest’ultimo, come ben sapranno gli utenti più attivi, è una delle migliori applicazioni (inerenti all’ambito di cui stiamo discutendo) presenti nell’AppStore, tuttavia per poterla avere nel proprio iPhone è necessario un abbonamento mensile di 4,99 euro. Somma alla quale dobbiamo aggiungere ulteriori 5 euro se vogliamo ascoltare in mobilità i brani musicali.

anyplay

Vi sono invece applicazioni gratuite, come HypedMusic ed Anyplay, che a fronte di un servizio certamente non di pari livello ma comunque di ottima qualità, offrono all’utente la possibilità di fruirne in maniera totalmente gratuita. In particolare Anyplay, che mostra un’estrema facilità d’uso, dovuta anche alla perfetta efficienza dell’interfaccia. Cosa questa non così scontata. Difatti sono parecchie le lamentele riguardo questo aspetto in HypedMusic, la cui interfaccia, a detta di molti utenti, risulta troppo disorganizzata e di non immediato utilizzo, e nemmeno troppo piacevole esteticamente parlando.

Anyplay

Categoria - App

AnyPlay è invece estremamente rapida e semplice, si avvia con una casella di testo per la ricerca del brano, oppure dell’artista, che intendiamo ascoltare, e ci mostra la cronologia delle ricerche fatte in precedenza. Una volta digitato il titolo della traccia ci verranno posti vari risultati, alcuni ovviamente non di buonissima qualità. Qui si vede la differenza con Spotify, che vanta senza ombra di dubbio un catalogo di tracce estremamente più ampio. Tuttavia AnyPlay si difende bene, e a parte qualche rara eccezione, non si ha difficoltà a trovare ciò che si cerca.

 

Spotify

 

Categoria – App

Acquistando un pacchetto aggiuntivo (al costo di 89 centesimi) sarà possibile inserire le nostre canzoni preferite in una comoda playlist, in modo da poterle sempre trovare a portata di mano. Vi è inoltre, compreso nel pacchetto, una modalità che usando come partenza il brano iniziale da noi scelto ci suggerisce brani simili che potrebbero interessarci.

Un neo  di AnyPlay che a molti non piace: l’impossibilità di salvare nel dispositivo stesso le nostre playlist, in modo da poterle ascoltare anche in modalità offline. Altra piccola pecca è l’impossibilità di accedere ad informazioni sui brani ascoltati, cosa invece possibile su Spotify, dove con un semplice clic è possibile accedere a classifiche, informazioni e quant’altro.

Tirando le fila del discorso, La scelta fra uno e l’altro dipende anche da quanto esiga l’utente dall’applicazione stessa. Sicuramente Spotify offrirà dei servizi in più, ma a fronte di un abbonamento mensile che non tutti sono disposti a pagare. Anyplay è invece un’ottima applicazione per essere gratuita, e con una piccola aggiunta è anche possibile organizzare in maniera più efficace le nostre tracce. Per i servizi che offre e soprattutto per la splendida e funzionalissima interfaccia, è un’applicazione che merita senz’altro di essere scaricata.


Tags
Back to top button
Close
Close