Quali sono le migliori app per arredare?

Se si ha in mente di arredare la propria casa appena costruita o di rinnovare l’atmosfera di uno o più ambienti del proprio appartamento, si può trovare un valido aiuto nella tecnologia, grazie alle numerose applicazioni mobili che forniscono suggerimenti in tema di interior design.


Un esempio può essere individuato in Homestyler, che può essere scaricata gratuitamente: tutto quel che bisogna fare è importare le foto della stanza della casa che deve essere arredata, per poi rimuovere i mobili digitalmente e trovare i modelli tridimensionali messi a disposizione dall’app.

Ce ne sono parecchie migliaia, il che vuol dire che ogni esigenza può essere soddisfatta: non solo per ciò che riguarda la sostituzione dei mobili, ma anche per l’aggiunta di specchi e quadri, o semplicemente per la tinteggiatura delle pareti.

Un’altra applicazione che vale la pena di prendere in considerazione è Home Design 3D, che – per altro – ha il pregio di poter essere utilizzata non solo da smartphone e da tablet, ma anche da computer: grazie alla sua interfaccia estremamente intuitiva, consente di usare numerosi strumenti utili per disegnare la piantina di casa, per aggiungere i mobili, per tinteggiare le pareti, per scegliere il pavimento e per mettere a punto tutte le altre finiture.

Con l’aiuto di una piantina bidimensionale, ma anche del rendering 3D, ideare l’appartamento dei propri desideri è semplice come bere un bicchier d’acqua. E, in più, ogni progetto può essere esportato su Dropbox nel formato che si preferisce, in modo tale che possa essere visualizzato quando se ne ha la necessità.

Volendo individuare delle idee per l’arredo per esterni come quello proposto da Tendaflex, invece, ci si può affidare a un’app come Houzz, che è indispensabile soprattutto per chi è alla ricerca di idee e fonti di ispirazione: anche in questo caso si tratta di un’applicazione gratuita, che per ciascun locale della casa offre l’opportunità di selezionare lo stile di mobilio che si desidera, anche in funzione del budget di cui si può disporre.

Le foto vengono raggruppate nei cosiddetti Ideabooks, vale a dire album fotografici che possono essere esplorati in qualsiasi momento. Il vero punto di forza di Houzz, anche rispetto alle app concorrenti, è rappresentato dalla possibilità di entrare in contatto con degli interior design, degli architetti o degli altri esperti di questo settore, ma perfino con delle imprese edili, in modo tale da poter usufruire di un sostegno professionale e di tutti i consigli più utili.


Related Articles

Close