iPhone News: le novità dal mondo Apple

Dopo le indiscrezioni trapelate riguardo una possibile uscita anticipata dei nuovi dispositivi iPhone, e dopo le successive smentite da parte del numero uno del marketing della Apple, sembra veramente di essere arrivati ad un punto morto che non fa prevedere alcuna ipotesi realistica sul futuro della casa di Cupertino. Che si sia sollevato un grande polverone sulla possibile uscita di un iPhone 5S o di un modello che possa reggere il confronto con il suo contendente sviluppato dalla Samsung, è certo ed oggi è diventata anche una notizia realistica.


Sembrerebbe infatti, secondo quanto dichiarato sul China Times, che Apple sia pronta a tornare all’attacco con due nuovi dispositivi che saranno presentati non ad ottobre ma all’inizio della bella stagione, a giugno. Secondo la voce del giornale cinese, la Apple avrebbe in cantiere ben due nuovi gioiellini. Il tanto atteso iPhone 5S in versione aggiornata e leggermente più sofisticata del suo predecessore che ci auguriamo risolva qualche pecca della versione 5 ed un altro dispositivo sul quale si sta scatenando veramente una bufera di indiscrezioni.

apple news

foto: iclarified.com

Per reggere la competizione con il Galaxy S3 della Samsung, sembra che la casa di Cupertino stia cercando di sviluppare un “phablet”, cioè uno smartphone più grande dei soliti suoi dispositivi del quale non si ancora se avrà un Display Retina o meno. Così come non è chiaro il nome che avrà questo nuovo gioiello della tecnologia. C’è chi, come il China Times annuncia che la produzione dei due nuovi iPhone comincerà a partire dal mese di aprile e che entrambi saranno dotati di una telecamera da 8 megapixel. Dopo i dati giunti dalla Apple, sul primo trimestre del 2013 secondo cui la casa di Cupertino avrebbe registrato profitti in crescita pari a 13,07 miliardi di dollari, in realtà si assegna ad Apple anche una piccola sconfitta e cioè un incremento pari a solamente lo 0,1% rispetto al trimestre dello scorso anno.

L’utile per azione sarebbe infatti in calo per la prima volta, negli ultimi dieci anni di vita del colosso. Ciò che si teme maggiormente è la battuta d’arresto nella continua crescita dei risultati che fino a questo momento non si è mai verificata anche se la Apple, fino a questo anno aveva abituato i suoi azionisti a dei progressi molto superiori alle previsioni. C’è poi da dire che il titolo Apple ha perso potere nell’ambito delle contrattazioni after hours, pari a circa un 5,5%, percentuale da non sottovalutare..

Insomma, indiscrezioni o meno, c’è da capire che in realtà la Apple forse dovrebbe realmente pensare al fatto che in un momento di crisi anche se non è disposta a scendere a compromessi creando dispositivi low cost, dovrebbe comunque pensare di accaparrarsi una fetta di mercato non del tutto indifferente che oggi viene di fatto esclusa dall’acquisto di iPhone e simili. O forse, preferendo non abbandonare il suo target di nicchia, continuerò sempre e comunque ad offrire dei telefoni e iPad di qualità compromettendo però una sezione di mercato che sarebbe disposta ad acquistare.


Related Articles

Close