iPhone 5 – pro e contro

Sin da prima del suo arrivo sul mercato lo scorso settembre, una serie infinita di recensioni positive del nuovo iPhone 5 era già stata pubblicata, elencandone le qualità e infinite potenzialità. Non possiamo che confermare tutti i pregi del nuovo modello Apple, a partire dalle ottime impressioni sul design e sulla leggerezza del dispositivo, che pesa circa il 20% in meno rispetto alla versione precedente.


Il display è leggermente più grande e con i suoi 4 pollici garantisce un miglioramento della visibilità, e la fotocamera HD consente di fare foto – tra cui l’opzione per scattare panoramiche su 240 gradi – e video di qualità professionale. Un oggetto sottilissimo, leggero, ma molto potente: il nuovo processore A6 ha raddoppiato le prestazioni dell’iPhone 4, ed è stato migliorato anche il sistema di connessione wireless. Anche la durata della batteria è stata incrementata, anche se questa resta sempre una delle pecche dei prodotti Apple rispetto alla concorrenza.

foto: multiplayer.it
foto: multiplayer.it

Il nuovo iPhone 5 non è però perfetto, anzi, alcune modifiche introdotte sembrano rivelarsi piuttosto “scomode”. Il nuovo connettore Lightning, ad esempio, è stato profondamente modificato e rende inutili tutti gli accessori acquistati per il formato classico. O meglio, ci costringe ad acquistare – e pagare – un adattatore.

La scheda SIM è ora più piccola – Nano SIM – per cui anche la scheda usata fino ad ora andrà cambiata. In sostanza, per quanto rappresenti il massimo sul mercato degli smartphone, il nuovo iPhone 5 non ha fatto quel “salto di qualità” rispetto alla concorrenza che ha caratterizzato l’uscita dei modelli precedenti. Lo standard è altissimo, ma le prestazioni di processore e fotocamera restano su livelli simili a quelli dei modelli concorrenti.


Tags

Related Articles

Close