Come togliere la sim dal vostro iPhone

Molto spesso, anche se non se n’è mai avuta la necessità, ci si chiede come possa essere sfilata la sim dell’iPhone. Altre volte, in situazioni di emergenza, sarebbe utile saperlo, visto che questa scheda è si, rimovibile, però è nascosta. Allora abbiamo cercato di mettere insieme qualche piccolo consiglio per cercare di aiutarvi in questa piccola impresa, con una guida che vi spieghi passo passo come fare.


Innanzitutto, per rimuovere la sim, è necessario premunirsi di una graffetta da ufficio in metallo. Una volta che avrete la graffetta, non vi resta che individuate la slot della scheda sim. Per inciso, la slot è situata nella parte superiore dell’iPhone, tra il jack per le cuffie e il pulsante che permette l’accensione del vostro telefono. Allora, inserite la graffetta  nel piccolo forellino e spingete con forza verso il basso.

Esercitando questa pressione grazie alla graffetta, solitamente la fessura dovrebbe aprirsi. Ovviamente cercate di fare questa operazione con cura, perché potrebbe danneggiarsi il sito in cui è posta la sim e a quel punto sarete costretti a mandare il vostro telefonino in assistenza.

La carta sim viene custodita dentro una celletta, chiamata anche in gergo “culla”. La scheda e la base sono intagliate in modo tale che sarete costretti a sostituire la scheda sul lato corretto. Una volta fatta questa operazione, se dovete sostituire la scheda, potrete fare scivolare nuovamente la sim dentro il vostro iPhone.  Sembra un’operazione complicata, ma è assolutamente semplice, però se non vi sentite sicuri, portatelo in assistenza o in un negozio che vi possa dare una mano a togliere la vostra sim senza alcun rischio o margine di errore.


Tags

Related Articles

Close