Apple deposita un brevetto per calzature: iPhone e scarpe in comunicazione?

Negli anni Novanta Steve Jobs regalò un paio di sneakers bianche con il logo sulla linguetta e con tanto di scritta Apple sul fianco delle scarpe da tennis ai sui dipendenti. La passione per le scarpe della casa di Cupertino sembra essere stato sempre un pallino della mela morsicata. Una passione non del tutto inedita vista la precedente collaborazione tra iPod e Nike. E se il mondo magico della Apple ci ha portati a fantasticare su tante possibili creazioni, adesso la fantasia, nel caso delle calzature, sembra avvicinarsi sempre più alla realtà.


Infatti, il prossimo prodotto della casa di Cupertino potrebbero proprio essere un paio di scarpe da tennis. E’ quanto è emerso dopo che la casa di produzione avrebbe depositato all’Ufficio brevetti la proposta di un sistema piuttosto interessante di calzature dotate di sensori. Nel brevetto è chiaro che i termini dell’invenzione siano descritti in modo generico ma, a quanto sembra, pare che ti tratti di un’innovazione destinata all’intero mercato delle scarpe piuttosto che a una calzatura in particolare.

iPhone e scarpe

Come sappiamo, i sensori all’interno delle calzature possono essere inseriti nel tacco oppure abbracciare l’intera struttura della scarpa con l’inserimento di un sottile strato nel tessuto e hanno generalmente la funzione di agire come dei segnalatori che rilevano parametri tra i più diversi. In più, queste tecnologie sono anche in grado di comunicare con tutti i device che, eventualmente, l’utente o l’indossatore delle calzature, porterà con sé o durante una corsa o facendo sport, o semplicemente al parco per una passeggiata, nella vita di tutti i giorni.

Problemi di postura, rapidità del passo, dati biometrici e informazioni sulla salute del piede o sulla correttezza delle posizioni che si assumono: alla casa di Cupertino sicuramente non sfuggiranno tutte queste variabili, per un prodotto che ha il suo antecedente più significativo in una scarpa Nike. Infatti la partnership con Nike aveva in passato creato una scarpa da corsa pensata appositamente per raccogliere tutte le informazioni ed i dati sull’attività di jogging che inviava, attraverso sensore, le informazioni all’iPod.

Che non sia questo il caso di un iPhone capace di dialogare con la nostra pianta del piede? Nel testo del brevetto, questa volta non si parla di sole scarpe da tennis ma anche di stivali, quindi con tutta probabilità questa innovazione non riguarderà esclusivamente il mondo degli sportivi. Nonostante ancora il numero uno del marketing della casa di Cupertino non si sia voluto sbilanciare, questo brevetto parla chiaro: ciò su cui sembra si stia puntando è il settore dell’elettronica creata per essere indossata.

Occhiali, orologi e questa volta anche scarpe, sono la nuova meta verso cui il settore delle tecnologie sembra stia puntando sempre con maggior vigore. Staremo quindi a vedere che cosa si sarà inventata questa volta Apple, sicuri di non rimanere mai troppo delusi dalle sue invenzioni!


Tags
Close