AppGratis : Poverone in Francia per la rimozione dall’AppStore

Come ormai ben saprete, visto che se ne è molto parlato, è stata da non molto rimossa dall’AppStore l’applicazione AppGratis. Questo fatto è stato voluto da Apple, la quale sosteneva che AppGratis venisse impropriamente usata come strumento di marketing per incrementare la visibilità di giochi ed applicazioni prodotte dagli stessi clienti dell’applicazione stessa, andando in questo modo a violare le linee guida dell’AppStore, in particolare la clausola numero 2.25 (la quale vieta agli sviluppatori di rilasciare app che promuovano altre applicazioni diverse dalla propria, andando a ledere gli interessi Apple).


Com’era lecito aspettarsi, l’eliminazione di AppGratis dall’AppStore non è stata molto gradita, anzi. La questione si è addirittura ingrossata in tal modo da far scendere in campo di battaglia il governo francese, il quale si è schierato a favore della tutela dell’applicazione e degli sviluppatori.

appgratis_feature

E’ infatti giunta una dichiarazione da parte di Fleur Pellerin, Ministro francese delegato alle piccole e medie imprese, all’innovazione e all’Economia digitale, il quale ha affermato che “La mossa di Apple è stata brutale ed unilaterale”. Il CEO di AppGratis, Simon Dawlat, si esprime con queste parole: “Ho fondato AppGratis nel 2008 e da allora non ha mai smesso di funzionare.Oggi, per la prima volta, la mia azienda sta attraversando un momento estremamente difficile.

Venerdì 5 Aprile è stato il giorno in cui Apple ha deciso di rimuovere AppGratis dall’App Store, lasciando i nostri 12 milioni di utenti iOS a chiedersi dove fosse finita una delle loro applicazioni preferite, i miei 45 dipendenti a domandarsi se avrebbero ancora avuto un lavoro il giorno dopo, i miei partner e gli investitori in stato di shock e, da ultimo, me con una situazione assolutamente incredibile da affrontare, a migliaia di chilometri di distanza dalla nostra sede.”

La Francia si schiera dalla sua parte, ed anzi è pronta a chiedere alla Commissione Europea di promuovere delle leggi per tutelare gli sviluppatori da comportamenti scorretti ed abusivi, come appunto quelli messi in pratica dalla Apple, il cui comportamento è stato additato come inopportuno e poco consono da parte di un’azienda di tale livello. Che cosa dire… Speriamo vivamente che la situazione venga quanto prima risolta e che AppGratis possa ritornare a svolgere il suo lavoro senza altre interruzioni indesiderate ed improvvise!


Tags
Close