A rischio l’esclusiva di iPhone in Brasile

Se fosse vero come si dice, allora per Apple sarebbe veramente un duro colpo da incassare. Nell’enorme mercato brasiliano, in cui l’iPhone piace e spopola, forse dal prossimo 13 febbraio ci sarà una novità.


Le autorità locali, come riportato da l’Unità di questa mattina, si apprestano a togliere alla Apple l’esclusiva del nome iPhone. Per quale motivo? Perché a quanto pare questo era già stato registrato da una società del luogo, la Gradiente Eletronica SA, ben prima che la casa di Cupertino arrivasse sul mercato.

Si parla non di un giorno ma di ben 7 anni prima. La casa brasiliana avrebbe quindi il diritto di utilizzare il nome del telefonino più amato del mondo? Ancora non è detto. Sarà il Brazilian Institute of Intellectual Property, che stabilisce la proprietà intellettuale delle opere e dei prodotti come il melafonino a doversi pronunciare il prossimo 13 febbraio per decidere sulla contesa.

Iphone 5 in Brasile

 

Intanto, la IGB Eletronica SA, compagnia sorta dopo la chiusura della Gradiente, aveva lanciato il suo iPhone a dicembre scorso: uno smartphone con tecnologia Android acquistabile al prezzo dell’equivalente di circa 309 dollari, in due versioni, bianco e nero proprio come Apple.

Ben sette anni potrebbero quindi essere i responsabili della fine di un privilegio, quello di Apple, tutto a vantaggio di un produttore locale. Era infatti il 2007 quando Steve Jobs aveva presentato il telefonino dalla mela morsicata durante la conferenza di apertura del Macworld.

Resta comunque aperta per Apple la possibilità di adire alle vie legali, facendo ricorso ai tribunali brasiliani.


Tags

Related Articles

Close